Progetto InnoCore: la formazione per favorire l’incontro ricerca-industria

Bio4Dreams News

Bio4Dreams farà parte del consorzio del progetto InnoCore, che vuole sviluppare programmi di formazione rivolti a scienziati e ricercatori per ridurre il divario tra ricerca e industria.

Il rapporto tra ricerca e industria

La Commissione Europea riconosce che uno dei punti cruciali per favorire l’innovazione sia la promozione dello scambio di conoscenze e competenze tra istituzioni di ricerca e industria. Tale attività richiede un profondo ripensamento delle modalità di interazione tra questi due mondi, per massimizzare i benefici sociali ed economici che derivano dal trasferimento di un’idea, che nasce dai risultati della ricerca, al mercato.

Una strategia per ridurre l’attuale divario tra ricerca e industria è rappresentata dall’implementazione di programmi di alta formazione che promuovano lo sviluppo di una mentalità imprenditoriale tra scienziati e ricercatori.

Il progetto InnoCore

Con questo obiettivo un consorzio internazionale, coordinato dall’Università di Trento, ha riunito enti di ricerca e partner esperti nel trasferimento tecnologico nel settore delle Life Sciences e avviato il progetto InnoCore (Core Technologies for Education and Innovation in Life Sciences), finanziato nell’ambito del programma europeo Erasmus+.

Questo progetto mira a sviluppare programmi di formazione di alto livello per fornire a scienziati e ricercatori, operanti in ambito pubblico e privato, da un lato le competenze tecnico-scientifiche necessarie per sfruttare infrastrutture di ricerca avanzata (core facilities) e, dall’altro, la conoscenza adeguata dei modelli di gestione dell’innovazione nelle Life Sciences.

Il ruolo di Bio4Dreams

Bio4Dreams sarà coinvolta nel progetto InnoCore per il raggiungimento dei seguenti obiettivi:

  • sviluppare un framework che faciliti la cooperazione tra mondo accademico e industria e la creazione startup, e valutarne l’impatto;
  • contribuire all’attività di formazione dei professionisti della ricerca coinvolgendo docenti e relatori provenienti dal proprio network di partner industriali;
  • definire un modello formativo efficace e riproducibile applicabile ai percorsi curriculari nell’ambito delle Scienze della Vita, partendo dai dati e dai riscontri raccolti nelle varie fasi del progetto;
  • supportare lo scouting di nuove idee imprenditoriali.