L’Istituto Gaslini e Bio4Dreams si aggiudicano un ERAPerMED

Bio4Dreams News

ERAPerMED | malattie SAID

L’Istituto Gaslini e Bio4Dreams, insieme a un consorzio d’eccellenza, si sono aggiudicati un bando europeo per sviluppare nuove tecniche per decodificare le Malattie Sistemiche Autoinfiammatorie.

L’IRCCS Istituto Giannina Gaslini di Genova, in veste di capofila di un consorzio composto da diverse eccellenze europee nel campo della ricerca clinica, si è aggiudicato l’ERAPerMED dal titolo Multidisciplinary research projects on personalised medicine – Development of clinical support tools for personalised medicine implementation.

Bio4Dreams ha ricoperto un ruolo essenziale durante l’ideazione e la stesura del progetto, e sta supportando l’Istituto Gaslini negli adempimenti previsti per la stipula del contratto con l’ente finanziatore.      

Il bando dell’ERAPerMED

ERAPerMED è un ERA-NET Cofund, bando cofinanziato dalla Commissione Europea insieme a 32 partner provenienti da 23 Paesi per sostenere progetti di ricerca e innovazione.

Tra i suoi obiettivi ci sono: la promozione dell’eccellenza, l’allineamento delle strategie nazionali di ricerca e la promozione della competitività tra i più importanti player europei nel campo della medicina personalizzata, anche attraverso il coinvolgimento di Paesi non appartenenti all’Unione Europea.

Il progetto di Istituto Gaslini

L’ambizioso progetto dell’Istituto Gaslini, selezionato tra 204 progetti presentati alla call, mira allo sviluppo di strumenti di ricerca innovativi, basati su intelligenza artificiale (IA) e deep learning, progettati per decodificare la complessità del genoma delle Malattie Sistemiche Autoinfiammatorie (SAID) rare e ultra-rare. L’obiettivo è ottimizzare la loro classificazione al fine di consentire al personale medico diagnosi più accurate, prognosi più attendibili e nuove terapie personalizzate.

Nel progetto sono coinvolti sia i più grandi registri e archivi di SAID d’Europa sia Associazioni dedicate ai pazienti affetti da queste malattie, i quali saranno coinvolti nella valutazione di tutti gli aspetti (legali, etici e sociali) che emergeranno.

La durata del progetto è di 36 mesi con un finanziamento di oltre 1,3 mln di euro (1.368.382€).

Il consorzio

Oltre all’Istituto Giannina Gaslini e a Bio4Dreams, il consorzio comprende l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT), il Westfälische Wilhelms-Universität Münster (WWU, Germania), l’Austrian Institute Of Technology (AIT, Austria), la Fundació Clínic per a la Recerca Biomèdica (FCRB, Spagna) e l’Hacettepe Üniversitesi Tıp Fakültesi (Turchia).