Nanomnia: il nanoincapsulamento per rivoluzionare farmaceutica, agrotech e cosmesi

19 Giugno 2019
/
  • Startups

  • Nata nel 2017, Nanomnia è una startup che offre un servizio di nanoincapsulamento di principi attivi per sviluppare nuovi prodotti o potenziarne di già esistenti, in ambito biotech, agrotech e cosmetico.

    Il nanocapsulamento

    Il nanoincapsulamento prevede l’inclusione di principi attivi (farmaci, vitamine, pesticidi, eccetera) all’interno di un involucro composto da un biomateriale funzionalizzato.

    Tramite le nanocapsule è possibile controllare il rilascio del contenuto in funzione di un evento innescante (per esempio una variazione di pH o l’azione di un enzima), permettendo al principio attivo di raggiungere il target in maniera più efficace, specifica ed efficiente.1 Ciò garantisce il massimo effetto – per esempio terapeutico – a dosaggi minori rispetto a tecniche convenzionali.

    Su questo si basano i servizi offerti da Nanomnia, con molteplici applicazioni in ambito farmaceutico, agroalimentare e cosmetico.

    Scopri di più su Nanomnia e sulle altre startup del network di Bio4Dreams.

    1Cano-Sarabia M, Maspoch D (2015). Nanoencapsulation. In: Bhushan B. (eds) Encyclopedia of Nanotechnology. Springer, Dordrecht. Link