19 novembre 2019

Alle soglie di un mondo nuovo

Etica e sviluppo tecnologico nelle scienze della vita

Sala Quadrivium - Piazza Santa Marta 2, Genova
Registrati
Evento organizzato da:

Il convegno

Gli ambiti della ricerca nelle scienze della vita si sono nel tempo moltiplicati, generando nuove tecnologie e aree d’innovazione.
La società accoglie le opportunità che offre lo sviluppo tecnologico e accetta i cambiamenti che portano ad un miglioramento della qualità della vita.
I potenziali benefici della ricerca scientifica nel campo delle biotecnologie sono notevoli.
Suscitano meraviglia e interesse e insieme pongono interrogativi etici circa il loro utilizzo.
La ricerca scientifica e l’applicazione tecnica richiedono una riflessione razionale su ciò che è possibile fare: antropologia ed etica sono impegnate ad evidenziare la specificità dell’uomo rispetto alla macchina e in quale misura gli odierni strumenti potenziano l’umano senza schiacciarlo.
Il convegno – animato da ricercatori, scienziati, filosofi, studiosi – vuole contribuire al dibattito culturale in corso.
Nell'ascolto e nel confronto i partecipanti potranno entrare in un mondo nuovo che si sta aprendo.

Il programma

8:30 | Accoglienza partecipanti e studenti universitari*

9:00 | Introduzione

Cristina Biasizzo, Bio4Dreams

9:15 | Saluto delle Autorità

Giovanni Toti, Presidente Regione Liguria
Marco Bucci, Sindaco di Genova
Giovanni Leonardi, Ministero della Salute
Clelia Caiazza, Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca
Angelo Bagnasco, Cardinale Arcivescovo di Genova

10:00-13:00 | Tavola rotonda: La rivoluzione nelle scienze della vita

Keynote speaker: Stefano Gustincich, Istituto Italiano di Tecnologia
Chairman: Antonio Uccelli, IRCCS Ospedale Policlinico San Martino
Relatori:
  • Armando Cama, IRCCS Istituto Giannina Gaslini
  • Flavio Fusco, ASL 3 Genovese
  • Alberto Gambino, Università Europea di Roma
  • Franco Manti, Università di Genova
  • Gianvito Martino, IRCCS Ospedale San Raffaele
  • Paolo Petralia, IRCCS Istituto Giannina Gaslini
  • Fabrizio Renzi, IBM Italia
  • Susanna Tomasoni, IRCCS Fondazione Mario Negri

13:00-15:00 | Pausa lavori

15:00-18:00 | Tavola rotonda: L'Intelligenza Artificiale nelle scienze della vita

Keynote speaker: Alessandro Verri, Università di Genova
Chairman: Sergio Martinoia, Università di Genova
Relatori:
  • Salvatore Amato, Comitato Nazionale per la Bioetica (CNB)
  • Massimo Egidi, LUISS Guido Carli
  • José Maria Galván, Pontificia Università della Santa Croce
  • Marco Gay, Digital Magics
  • Mauro Grigioni, Istituto Superiore di Sanità
  • Andrea Ottolia, Università degli Studi di Genova
  • Alessandro Vato, Wadsworth Center - New York State Department of Health
Scarica programma in formato PDF

Registrazione

Partecipanti

Registrazione per tutti i partecipanti all'evento

Studenti accreditati

Registrazione riservata agli studenti dei corsi accreditati *
* Informazioni corsi con accredito CFU
  • Corsi di Dottorato di Ricerca dell’Università di Genova
    Agli allievi dei Corsi di Dottorato di Ricerca dell’Università di Genova che parteciperanno al Convegno è riconosciuto 1 CFU.

  • Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia dell'Università di Genova
    La partecipazione al Convegno consente l'acquisizione di 0,5 crediti formativi (CFU) per gli studenti del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia. L'invito è esteso ai dottorandi iscritti ai Corsi afferenti alla Scuola di Scienze mediche e farmaceutiche. Verrà rilasciato attestato di partecipazione.

  • Corsi di Laurea in Pedagogia, Progettazione, Ricerca Educativa, Scienze dell'Educazione e della Formazione, Scienze Pedagogiche e dell'Educazione dell'Università di Genova
    La parecipazione al Convegno attribuisce CFU 0,5 di laboratorio per gli studenti dei Corsi di Laurea in Pedagogia, Progettazione, Ricerca Educativa, Scienze dell'Educazione e della Formazione, Scienze Pedagogiche e dell'Educazione.

  • Corsi dell'Istituto Superiore di Scienze Religiose Ligure
    L'Istituto Superiore di Scienze Religiose Ligure riconosce il convegno come attività didattica complementare ai suoi corsi.

Relatori e abstract

Tavola rotonda: La rivoluzione nelle scienze della vita

Stefano Gustincich

Keynote speaker

Il recente sviluppo tecnologico nel sequenziamento del DNA umano rende possibile immaginare che entro alcuni anni avremo a disposizione la sequenza del genoma di tutti i cittadini. L’applicazione di algoritmi di Intelligenza Artificiale e di machine learning aumenterà le nostre conoscenze sul contenuto di informazione del genoma e sulla sua rilevanza nella vita dell’individuo. Questo scenario pone rilevanti problemi etici agli operatori del settore sanitario, al singolo cittadino, alle istituzioni e alla società nel loro complesso.

Antonio Uccelli

IRCCS Policlinico Ospedale San Martino
Chairman

Abstract in arrivo

Risorse disponibili

In arrivo

Armando Cama

IRCCS Istituto Giannina Gaslini

Stiamo vivendo un periodo storico che viene definito “seconda grande trasformazione” che include, a partire dalla metà degli anni ’70, la terza (globalizzazione, internet, etc.) e la attuale quarta rivoluzione industriale. L’epoca contemporanea è pertanto caratterizzata dal principio delle “Tecnologie convergenti” rappresentate da Genetica, Robotica, Info-digitale, Neuroscienze, Nanotecnologie, Biotecnologie, Info-quantistica, Intelligenza Artificiale. La convergenza tecno-umanistica rende irrinunciabile una visione di umanesimo integrale e la distinzione dinamica tra individuo e persona, tra cervello e mente.

Risorse disponibili

In arrivo

Alberto M. Gambino

Università Europea di Roma
  • Giurisprudenza (europea) e Diritto: una questione di metodo
  • Valore della persona da tutelare e concetto dell’autodeterminazione
  • Status giuridico del materiale biologico di origine umana e delle relative attività di ricerca su di esso

Flavio Fusco

ASL 3 Genova

Abstract in arrivo

Risorse disponibili
In arrivo

Franco Manti

Università di Genova
  • Rapporto fra crescita delle conoscenze, incremento delle possibilità applicative delle tecnologie e assunzione di responsabilità.
  • Rapporto fra sviluppo scientifico – tecnologico e benessere. Si tratta di una questione assai complessa che riguarda la relazione fra scienza, etica, economia, politica.
  • Corresponsabilizzazione dei cittadini riguardo alla prospettiva di coniugare l’etica etica dei diritti ed etica della cura.
  • La ricerca scientifica deve assumere principio deontologico il principio etico universale della cura
Risorse disponibili
In arrivo

Gianvito Martino

IRCCS Ospedale San Raffaele
  • Siamo preparati all’introduzione in commercio della terapie avanzate (cell and gene therapy)?
  • Le neurotecnologie aprono scenari eticamente complessi, quali gli scogli da affrontare?
  • Le partnership pubblico privato negli ospedali di ricerca hanno un loro valore intrinseco rispetto al sistema pubblico?
Risorse disponibili
In arrivo

Paolo Petralia

IRCCS Istituto Giannina Gaslini
  • La Relazione come dimensione costitutiva della Persona
  • Il rapporto medico – paziente: dal paternalismo, all’alleanza terapeutica, all’intelligenza artificiale
  • Scienza e lavoro: quale rapporto nella sperimentazione e nell’applicazione tecnologica?
  • L’indisponibilità del corpo quale orizzonte antropologico nelle bioscienze

Fabrizio Renzi

IBM Italia

L'Artificial Intelligence apre moltissime nuove aree di applicazione. La più promettente è quella del wellbeing intesa come la gestione della salute, del lavoro e più in generale della felicità della persona. 

Nel corso della presentazione verranno forniti esempi concreti di come in modalità Open Business Innovation, la nostra unità di Research and Business Rnb ha applicato tali tecniche al comportamentale sul diabete e sui nuovi modelli di apprendimento. 

Risorse disponibili
In arrivo

Susanna Tomasoni

IRCCS Fondazione Mario Negri

Grazie alla scoperta del genoma umano, sono stati compiuti enormi progressi nell’identificazione dei difetti genetici responsabili dell’insorgenza di malattie rare e nella comprensione dei loro meccanismi.

Conoscere l’alterazione molecolare è fondamentale per lo sviluppo di nuovi approcci terapeutici.

Nel prossimo futuro ci attendiamo importanti risultati anche dalla nuova tecnica di correzione del genoma, chiamata CRISPR-Cas9, che consente di eliminare un gene alterato o di correggere il gene mutato senza ricorrere all’introduzione di una nuova copia del gene terapeutico.

Risorse disponibili
In arrivo

Tavola rotonda: l'Intelligenza Artificiale nelle scienze della vita

Alessandro Verri

Università di Genova
Keynote speaker
Nella percezione comune l’Intelligenza Artificiale è spesso vissuta come una tecnologia incombente destinata a soppiantare l’uomo. Nel caso delle Scienze della Vita, l’AI, intesa come la tecnologia capace di estrarre informazione e conoscenza da dati, apre scenari nuovi e pone domande dal forte sapore etico che, potenzialmente, riguardano ogni essere umano. Attraverso alcuni esempi legati alla mia esperienza di ricercatore che analizza dati biomedicali, concludo accennando a una possibile strategia che mira a disinnescare i problemi di natura etica prima del loro insorgere.
Risorse disponibili

In arrivo

Sergio Martinoia

Università di Genova
Chairman

Salvatore Amato

Comitato Nazionale per la Bioetica

La “meccatronica”, la convergenza delle più avanzate tecnologie meccaniche con quelle elettroniche, che sta alla base del rapporto tra IA e robotica ci pone di fronte a due prospettive:

  1. una regolamentazione delle singole applicazioni tecnologiche (robotics regulation) che disciplini le condotte di chi progetta, costruisce e interagisce con i robot;
  2. un "diritto dei robot" (robot law) incentrato sui diritti e i doveri di questi nuovi soggetti agenti, considerati come entità morali aventi una personalità digitale e una specifica responsabilità giuridica.

Il collegamento tra robotica e IA implicherà, infatti, un progressivo aumento dei margini decisionali rimessi ai processi di automazione, rendendo sempre più sofisticate le interrelazioni con gli esseri umani e generando interrogativi etici meritevoli di particolare attenzione.

Image

Massimo Egidi

LUISS Guido Carli

Negli ultimi anni gli studi nel campo della psicologia cognitiva e delle neuroscienze hanno messo in rilievo che le scelte individuali sono caratterizzate da errori. Altrettanto importante è il “confirmation bias”, che induce larghi strati della popolazione a cadere nella trappola delle fake news e più in generale di una informazione scorretta.

Per correggere questo fenomeno negli Stati Uniti e in altri Paesi europei è stata propugnata la tecnica del “nudging”, avanzata da Cass Sunstein e dal premio Nobel Richard Thaler; una tecnica che dovrebbe essere attuata dal sistema pubblico per indurre i cittadini a scelte prive di errori, ma che potrebbe presentare il difetto di non generare consapevolezza e libero arbitrio nei cittadini.

José M. Galván

Pontificia Università della Santa Croce

L’Artificial General Intelligence (AGI) non è né un’imitazione né un’emulazione dell’intelletto umano; è una forma di intelligenza “a sé” e uno tra gli elementi che permettono di distinguere queste due forme di intelligenza è la relazione tra esse e il corrispondente sistema simbolico.

Un sistema AGI è un “composto” di hardware e software, in cui non si dà un’identità tra il “sistema pensante” (software) e il sistema sensoriale ed efficiente (hardware

Il problema è che la modernità e il transumanesimo hanno convertito il corpo in un mero strumento e, conseguentemente, il potenziamento umano in una sorta di “branded body” (Campbell, 2009).

Marco Gay

Digital Magics

Abstract in arrivo

Risorse disponibili

In arrivo

Mauro Grigioni

Istituto Superiore di Sanità
  • Big Data
  • Qualità dei dataset
  • Infrastrutture per i Big Data
  • IA
  • Cyber security e IOT

Andrea Ottolia

Università degli Studi di Genova

L’utilizzo dell’intelligenza artificiale nei processi dell’innovazione relativi al vivente apre scenari nuovi nel rapporto tra diritto, etica e innovazione. L’intervento è teso a identificare quali siano gli strumenti e le opzioni che l’ordinamento giuridico europeo ha a disposizione per regolare tali scenari e gestire i problemi che ne derivano. Saranno analizzate 1) la prospettiva della disciplina europea dei dati genetici, 2) la regolazione della c.d. Ethical A.I. e infine 3) come il panorama transnazionale può incidere sugli obbiettivi di politica economica europea in questo ambito.

Alessandro Vato

Wadsworth Center - New York State Department of Health
  • Le sfide nate con lo sviluppo delle tecnologie che riescono a connettere dei dispositivi elettronici programmabili direttamente al cervello
  • il problema delle interfacce cervello macchina, da quelle meno invasive (es.: elettroencefalografia) a quelle più invasive (es.: elettrocorticografia)
  • il tema della neuromodulazione ottenuta attraverso la stimolazione elettrica utilizzata oggi in vari ambiti clinici

Evento patrocinato da: